Generi e industria cinematografica in Italia

Il caso Titanus (1949-1964)

Francesco Di Chiara

Collana Saggi

  • Pubblicazione: 1 giugno 2013
  • Pagine: 304
  • Formato: 14x21
  • ISBN: 9788867081202
VERSIONE CARTACEA
  • prezzo: € 26,00
    - Sconto 15%: € 22,10
Spedizione gratuita per ordini superiori ai 25 €

Il libro

La Titanus è la casa di produzione più longeva della storia del cinema italiano.

Nel 2004 ha celebrato i cento anni di attività, poco prima della scomparsa di Goffredo Lombardo, che la portò al successo sia nell’ambito del cinema di genere, con i melodrammi interpretati da Amedeo Nazzari e con la serie di Pane, amore e fantasia, che in quello del film d’autore.
Questo volume è in particolare dedicato ai prodotti popolari della Titanus degli anni d’oro (a cominciare da Catene di Raffaello Matarazzo, il maggior incasso della stagione 1949-50), e si concentra soprattutto sulle dinamiche industriali e sui generi che hanno permesso la continua espansione della compagnia.

Il saggio approfondisce anche una serie di questioni relative all’industria del cinema nazionale negli anni della sua massima fortuna, come ad esempio l’evoluzione delle pratiche produttive nei primi vent’anni del dopoguerra, o i legami che il cinema di genere italiano intrattiene con le forme spettacolari tradizionali (come la sceneggiata o il teatro di rivista) e con il nuovo paesaggio mediatico degli anni del boom economico.
Quello che ne emerge è il ruolo fondamentale svolto da una realtà industriale di primo piano in un momento cruciale del processo di modernizzazione del Paese.

Nella stessa collana

Estetica del film Jacques Aumont , Michel Marie , Alain Bergala , Marc Vernet

Estetica del film

John Cassavetes Thierry Jousse

John Cassavetes

Andy Warhol Mirco Melanco

Andy Warhol